Host Ambassador 2015

Alena Melnikova

Russia

Sopranominata “la Machina PR Russa” vanta oltre 12 anni di esperienza nel mondo del marketing, pubblicità, pubbliche relazioni ed eventi nel settore Ho.Re.Ca e ora si sta specializzando in start-up e consulenza.
Dal 2011 è ambasciatrice dei marchi S. Pellegrino & Acqua Panna.

Conduce progetti come l’”Acqua Panna Chefs Discovery” con regolari cene di gala di grandi chef a San Pietroburgo e a Mosca.

Dal 2013 si occupa delle relazioni pubbliche per l’Award Ceremony Where to Eat, e rappresenta lo chef Ivan Berezutskiy in tutto il mondo.
Viaggiatrice, amante del cibo, blogger e story teller, è sempre online.
 

 
 
 
 
 
 

Carlo Spinelli

Italia

Laureato in Lettere Moderne e iscritto perennemente a Storia Antica, viaggia mangia e ha scritto in ordine sparso per ItaliaSquisita, Rolling Stone, Wired, La Cucina Italiana e Artribune. Nel frattempo cambia pannolini, conduce i tv-show IlMangiadischi sul web e Foodieteller su Sky, scrive libri sulla storia culinaria e pensa a fumetti gastronomici.

 
 
 
 
 
 
 

Cemre Narim

Turchia

Cemre Narin vive a Istanbul dove lavora come food editor per Vogue Turchia e per l’edizione turca di Condé Nast Traveller. Una laurea in marketing e un master in psicologia clinica, mette spesso il suo variegato background al servizio degli articoli di cultura alimentare che scrive ogni mese. Sempre alla ricerca di nuove storie, nel suo paese d’origine così come nel resto il mondo, trascina spesso il marito e i due figli nelle sue scorribande culinarie. È rappresentante regionale per la Turchia, la Grecia e i Balcani per la World’s 50 Best Restaurants Academy, che riunisce i 50 migliori ristoranti al mondo. È inoltre consulente per la ristorazione e autrice di libri di cucina. E quando non è in viaggio, è ai fornelli, a sperimentare nuove ricette.

 
 
 
 
 
 
 

Christine Salins

Australia

Sempre aggiornata sulle ultime tendenze del fiorente settore australiano dell'hospitality, Christine Salins è una delle creatrici di contenuti più esperte e influenti nel suo paese per argomenti di food, vino e viaggi. 
Giornalista pluripremiata,  ha dato prova delle sue capacità come  food and wine writer lavorando  per  The Canberra Times,  la principale testata della capitale australiana.  E' stata per otto anni  Food & Wine Editor,  acquisendo una vasta rete di contatti e approfondendo tutti  gli aspetti dell'industria dell'hospitality.
Nel 2003, Christine ha fatto il grande passo, diventando giornalista freelance specializzata in food, vino e viaggi e iniziando ad esplorare il mondo alla ricerca delle migliori esperienze gastronomiche e turistiche.  I suoi articoli sono comparsi in pubblicazioni prestigiose come  Australian Good Taste, Australian Traveller, Vacations & Travel, Reader’s Digest  e la rivista distribuita sui voli Qantas.
Ha collaborato a diversi libri, tra cui Yesterday, Today and Tomorrow: The Best of Australian Food,  e le sue recensioni sono state inserite in numerose guide gastronomiche.
Christine è stata tra le prime a convertirsi ai media digitali, creando il suo popolarissimo Food Wine Travel più di dieci anni fa. E' molto seguita sui  social media e pubblica una rubrica settimanale di food e  viaggi su  PS News ( 1 milione+ di visitatori a settimana).  Partecipa regolarmente come presentatrice alle trasmissioni della  radio 87.8FM di Melbourne e collabora regolarmente con riviste di settore come  National Liquor News  e  Hospitality.
Membro attivo della Australian Society of Travel Writers  e della  International Food, Wine & Travel Writers Association, Christine è convinta che riunirsi intorno a una tavola per condividere il pasto sia una delle migliori ricette per l'armonia nel mondo.

Blog:  www.foodwinetravel.com.au

 
 
 
 
 
 
 
 

Daniel Gray

Corea del Sud

Daniel Gray  è un coreano-americano, adottato da una coppia di americani e ritornato in Corea nel  2005 per ritrovare le sue radici coreane.  E' un esperto di cucina coreana che ha lavorato ed è comparso su Bizarre Foods con  Andrew Zimmern, Parts Unknown  con Anthony Bourdain,  Kimchi Chronicles, Gourmet Diaries of a Foodie, Unravel Travel,  e così via.  Dal 2010 al 2015 ha lavorato nel settore turistico e dell'ospitalità come direttore marketing e tour manager.  Attualmente è  tour and events president di Delectable Travels,  una consociata della  iFamily Corporation. 
Nel tempo libero si dedica alla scrittura e alla fotografia,  con una predilezione per i temi culturali,  gastronomici e gli argomenti legati ai viaggi. Scrive sul suo blog  Seoul Eats  e sta per pubblicare un libro sulla sua esperienza di ragazzo adottato.

Blog: www.seouleats.com
Azienda: Delectable Travels (www.delectabletravels.com)

 
 
 
 
 
 
 

Enrico Cleva

Canada

Enrico G. Cleva è un architetto, interior designer e consulente di marketing e business development internazionale.
Ha lavorato come architetto su progetti di ristrutturazione di grande scala a Milano prima di fondare il suo studio nel 2005. Dal 2007 Enrico Cleva collabora con Moleskine, l’azienda produttrice dei famosi taccuini neri con l’elastico, per cui ha progettato, attraverso le varie espansioni, la sede principale di Milano.
Enrico ha assunto ruoli di responsabilità in un ampio spettro di progetti residenziali e terziari in architettura, allestimento ed arredamento di interni. E’ stato uno dei partners, da Milano, dello studio Work Architects di Bolzano, per cui ha anche lavorato all’apertura di una sede a Bucarest nel 2009. Mettendo a frutto la sua conoscenza del mondo del design europeo, e la sua partecipazione all’associazione Zona Tortona ai suoi albori, ha ampliato e sviluppato la sua clientela diventando consulente di importanti fiere, associazioni di settore ed aziende di prodotti d’arredamento e di finiture di interni in Nord America, Medio Oriente e Sud Est Asiatico.
In Canada, Enrico Cleva sviluppa le strategie di business internazionale per la fiera IIDEXCanada, con cui collabora da quattro anni ed è incaricato della liaison Europea di IDC - Interior designers of Canada, l’associazione nazionale canadese degli interior designers. Enrico è inoltre consulente di ASID - American Society of Interior Designers, per cui cura la promozione in Europa ed è stato consulente della fiera MIFF - Malaysia International Furniture Fair. In Italia, ha lavorato a progetti di partnership con il Canada con FederlegnoArredo e con le fiere di Milano, Verona e Pordenone.
Enrico è stato invitato come guest speaker a parlare di design e new trends alla fiera MIFF a Kuala Lumpur in Malesia e IFFS a Singapore, scrive di interior design come giornalista per la rivista Canadian Interiors.

www.cleva.it
enrico@cleva.it

 
 
 
 

Judy Sebastian

Emirati Arabi

Judy Sebastian è un consulente sulla sicurezza alimentare e l’autrice di Food She Blogged.
Specializzata in biotecnologia del cibo, il suo obiettivo è colmare il gap tra i consumatori e i fornitori nell’ambito HORECA. Il suo lavoro non solo coinvolge viaggi di lavoro ma anche incontrare i personaggi dietro ai marchi che rappresentano i diversi settori delle industrie del cibo e delle bevande.

E’ diventata blogger da poco tempo, in particolare sul settore cibo e viaggi, con lo scopo di incrementare la consapevolezza dei consumatori sulla sicurezza alimentare.
Quando non disegna cucine o food trucks, si dedica all’illustrazione e alcuni dei suoi lavori sono stati spediti ad amanti dell’arte che prediligono illustrazioni con un pizzico di stravaganza.

 
 
 
 
 
 
 

Kalyan Karmakar

India

Kalyan è un food blogger e giornalista che  vive a Bombay ma ama viaggiare alla ricerca dei sapori locali. E' molto felice quando riesce a scoprirli in qualche piccolo ristorante a gestione famigliare. Il suo blog Finely Chopped ha vinto nel 2013 e nel 2014 il  Best Food Blog Award della Food Bloggers Association of India. 

E' il principale critico per Bombay di EazyDiner, il giornalista di riferimento per l' India Food Network e tiene una rubrica per Femina. E' anche Chief Chowzter per Bombay e guida personalmente tour gastronomici in città.

 
 
 
 
 
 

Leiti Hsu

Stati Uniti

Leiti conduce un programma radio settimanale chiamato "WORD OF MOUTH with Leiti Hsu" sulla Heritage Radio Network. Gli ospiti del programma sono i migliori chef e ristoratori del mondo, che parlano non solo di cibo e vino ma anche di altri temi come l’amore, la paura, il business ed il piacere.

Il suo obiettivo principale è far parlare e connettere il mondo della ristorazione. Lavora con chef, sommelier, grandi marchi, start-up tecnologiche – tutti quelle firme più deliziosamente innovative. Leiti è una speaker e moderatrice abituale presso The Culinary Institute of America, l’UCLA ed il Fashion Institute of Technology.

Tra i clienti su Twitter, Unilever, Cover, Baldor, David Rosengarten, Plated, and Thrillist. Sicuramente l’avrete vista su Forbes, Eater, NYMag Grubstreet, Cosmopolitan, Town & Country, Eater e First We Feast.

Per connettersi con Leiti:

 
 
 
 

#WOMshow #AskLeiti

 
 
 
 

Luciana Bianchi

Sudamerica

Luciana Bianchi è una giornalista italo-brasiliana, autrice di numerosi libri e chef con un background in Scienze Molecolari. Viaggiatrice instancabile e ricercatrice nel mondo del food, con oltre 20 anni di esperienza nel campo, ha lavorato in ristoranti stellati, ha cucinato per celebrità, intervistato gran  parte dei migliori chef internazionali, e ha pubblicato in 14 paesi. E’ un Professore Associato presso il Basque Culinary Centre e consulente gastronomico per la M&C Saatchi.

Luciana è membro della Guild of Food Writers britannica e collabora con numerosi magazine e quotidiani nel Regno Unito, Brasile, Portogallo e Italia. E’ una delle autrici delle Guide di Identità Golose e di The World’s 50 Best Restaurants Guide e del blog. Il suo ultimo libro – Brazilian Food – vincitore del The Gourmand World Cookbook Awards, è stato pubblicato in tutto il mondo.

www.luciana-bianchi.com

 
 
 
 
 
 

Melinda Joe

Giappone

Melinda Joe è una giornalista Americana che vive a Tokyo specializzata in food and beverage. Scrive due colonne per il The Japan Times e collabora frequentemente con The Wall Street Journal Asia, FOUR Magazine e CNN. Il suo lavoro è stato pubblicato in diverse riviste come Ryori Tsushin (The Cuisine Magazine) in Giappone, Newsweek ed il South China Morning Post Style Magazine, tra gli altri. Sommelier certificata di vini e sake, è stata giudice al London’s International Wine Challenge dal 2012. Melinda è il presidente dell’Asia panel per il FOUR Magazine's Rising Star awards, importante riconoscenza per i talenti culinari emergenti nella regione Asia-Australia.

Posta in @MelindaJoe su Twitter e @melindarjoe su Instagram

 
 
 
 
 
 

Nelson Carvalheiro

Portogallo

Nelson Carvalheiro è cresciuto con i nonni in un borgo agricolo nel centro del Portogallo, dove ha imparato ben presto il valore dell’“eredità gastronomica portoghese”.
All’inizio del 2014, appena sei mesi dopo avere fondato il suo blog, ha ricevuto, durante la Fiera del Turismo di Madrid (FITUR), il titolo di “European Travel Blogger” e l’anno successivo di “World FITUR Travel Blogger” per il 2015.
Scrive in inglese, ma la sua identità è profondamente portoghese e il Portogallo è il marchio di fabbrica che ha scelto di portare con sé ogni qualvolta affronta un nuovo viaggio.
Popoli, Viaggi e Cibo: ecco i tre motivi che hanno spinto Nelson a mettersi in marcia e a esplorare il mondo della hôtellerie di lusso armato solo di una penna, qualche foglio di carta e una macchina fotografica.
Convinto sostenitore di un’identità culturale che si esprime attraverso la gastronomia, è alla costante ricerca di quei piccoli raffinati dettagli che egli ritiene esprimano la cultura di un luogo al suo stato primordiale.
Durante un viaggio in Germania si è innamorato e ora vive a Berlino.
“The Portuguese Travel Cookbook” è il suo più recente progetto in partnership con APTECE. Il suo modo per rendere omaggio ai capisaldi della Cucina Tradizionale Portoghese, la sua missione quotidiana per dare vita, attraverso il cibo, a quanto di meglio l’Identità Portoghese ha da offrire.

 
 
 
 
 
 
 

Qin Xie

Cina

Qin Xie è una giornalista di viaggi, food e vino riconosciuta a livello internazionale. Vive a Londra ma viaggia spesso in tutto il mondo, raccontando di destinazioni, ristoranti, tendenze e dei protagonisti. I suoi articoli sono stati pubblicati su CNN, Condé Nast Traveller e Lonely Planet tra i tanti. Oltre ad essere una chef , è anche co-autrice di “Hunan: A Lifetime of Secrets from Mr Peng’s Chinese Kitchen”, pubblicato da Random House in 2014. E’ stato riconosciuto come uno dei 20 migliori libri di food del 2014 secondo l’ Observer Food Monthly.

 
 
 
 
 
 
 

Rachel Walker

UK

Rachel Walker è il redattore gastronomico di  Reader's Digest, giornalista freelance e consulente di culinaria. I suoi articoli sono stati pubblicati su varie testate nazionali, da  The Telegraph a Stylist. Collabora abitualmente con  Great British Chefs  e  Fish on Friday - un sito gestito da The Guild of Fishmongers  - e ha lavorato come consulente per  brand come  Unilever e Kellog's.

Rachel vive con il marito a  Bethnal Green, East London, dove dedica molto tempo a cucinare e a sperimentare nuove ricette sulla sua  AGA color pistacchio. In qualità di ambasciatrice del brand di questa storica azienda, organizza anche dimostrazioni di cucina a casa sua.  Dall'affumicatura del salmone in un bidone collocato in cortile, allo studio del futuro dell'acquaponica e della gestione degli oceani,  gli interessi di Rachel  spaziano dalle tradizioni culinarie alle  tendenze  del futuro  che cambieranno le nostre abitudini alimentari.

Blog: www.thefoodieat.org

 
 
 
 
 
 
 

Simone Tondo

Francia

Sardo di Macomer, classe 1988, Simone Tondo è nato settimino e da qui la sua esistenza neanche tri-decennale brucerà ogni altra tappa. Chiuso l’alberghiero ad Alghero nel 2008, lì rimane per altri 2 anni e mezzo a farsi abbagliare dal mestiere di Cristiano Andreini, un professionista che cucina (oggi a Mosca) in modo antitetico rispetto a Roberto Petza da Cagliari, il secondo grande maestro di Simone. Cristiano&Roberto, ovvero il nord e il sud, la tecnica versus la perizia artigiana, due modi stupendi e diversissimi per osservare la Sardegna a cavallo del drone dell’avanguardia.

Due brevi e intensissimi stage (Cracco 2008 e Mirazur con Mauro Colagreco nel 2009) sono la premessa per la scelta fin qui più felice del ragazzo: andare a Parigi. Nel dicembre del 2009 alimenta il mito di Rino (ora chiuso) al fianco del romano Giovanni Passerini: sous-chef, chef e una stamberga con cucina minuscola e tavoli ravvicinatissimi. «Ma è così che capisco che tipo di cucina voglio fare: a contatto con la gente. Perché parlando capisci tutto meglio».

Rino nel frattempo esplode e così la comunità dei giovani bistronomi della Ville Lumière, tanti francesi ma anche qualche italiano. Tondo svicola rapido da un’esperienza all’altra: Le Dauphin con Inaki Aizpitarte, Saturne con Sven Chartier e soprattutto la Gazzetta di Petter Nilsson, dove si misura con la partita di pane e pasticceria. Ma il cuoco svedese è sempre più assente e così Tondo chiede al padre (e alle banche) un piccolo aiuto per mettersi in proprio con Michael Greenwold. Il 2 luglio 2012 aprono assieme Roseval a Ménilmontant, nel ventesimo arrondissement. Il locale, 20 coperti e un andazzo domestic-cool, si scava da subito una nicchia cult, dentro la quale i ragazzi gettano presto premi su premi.

Da settembre 2014 Tondo è proprietario unico del locale. A metà tra l’osteria italiana e il ristorante gourmet, il cuoco è l’oste di stesso: canta e porta croce e piatti a tutti. Cucina materie prime intelligenti, con accostamenti colorati dall’istinto e da una verve di razza: c’è quel menu oppure t’attacchi. Tutti felici di scegliere la prima opzione. Per ingrossare i contorni di uno dei locali italiani più efficaci del momento.

Photo Credits: @Alix Aurore

 
 
 
 
 
 
 

Stefan Maiwald

Germania

Stefan Maiwald è uno degli scrittori Tedeschi più influenti nel mondo del food, travel e lifestyle. Già editore della rivista di viaggi GLOBO, adesso scrive per GQ, Elle, Cosmopolitan, Feinschmecker, GEO Saison, Merian, and Süddeutsche Zeitung. Inoltre, ha scritto il romanzo best-seller „Laura, Leo, Luca and me – how to survive in an Italian family“. I suoi ultimi libri sono „The search for the very best pasta – an adventure trip through Italy“, and „How to become a world-famous chef in just one week - a self-experiment“.
Vive con la moglie italiana e due figlie tra Monaco di Baviera e Grado, una bellissima isola tra Venezia e Trieste.